I vini spumanti e il metodo classico

imagesZ8VL2R4A.jpgI vini spumanti: differenze tra Metodo Classico e Metodo Charmat
Nei vini spumanti naturali l’anidride carbonica (CO2) presente nelle bottiglie si è formata con due procedure:
⦁   il metodo classico o metodo champenoise o metodo tradizionale o metodo della rifermentazione in bottiglia ( appartiene a questa categoria la nostra Ribolla Gialla Metodo Classico).

il metodo Charmat o metodo Martinotti o metodo delle rifermentazione in autoclave o metodo Italiano ( appartiene a questa categoria il nostro  Prosecco Doc).
Oltre allo spumante “naturale” (ovvero quello definito sopra), esiste anche lo spumante “gassificato”. Negli spumanti gassificati (detti anche “artificiali”) l’anidride carbonica (CO2) viene addizionata a basse temperature. Questi prodotti, per la scarsa finezza dei profumi ed il perlage grossolano, sono di qualità mediocre e, solo legalmente, considerabili spumanti. Ovviamente, hanno prezzi molto minori rispetto agli spumanti naturali.
Per la produzione degli spumanti metodo classico si usano vitigni neutri; se a bacca bianca, il prodotto viene denominato blanc de blancs (vino bianco da uve bianche), mentre se si usano uve a bacca nera il prodotto viene chiamato blanc de noirs (vino bianco da uve nere). I principali sono lo Chardonnay, il Pinot nero e il Pinot bianco, L’azienda agricola Maman utilizza un vitigno autoctono friulano per il proprio metodo classico: la Ribolla Gialla. Una elevata escursione termica tra giorno e notte, una buona esposizione luminosa, terreni ben drenati e calcarei sono condizioni ottimali per ottenere uve adatte alla spumantizzazione, con buona acidità ed ottimi profumi. Nel metodo Charmat si preferiscono uve aromatiche oppure si possono usare altri vitigni con profumi più sfumati come il moscato giallo, la glera (da cui si ottiene il Prosecco Doc ).

Legislazione
La legislazione europea  distingue gli spumanti in:
⦁ Vino Spumante (VS), detto anche vino spumante “generico”;
⦁ Vino Spumante di Qualità (VSQ);
⦁ Vino Spumante di Qualità Aromatico (VSQA); è un VSQ prodotto con uve di tipo aromatiche;
⦁ Vino spumante gassificato (VSG).

Denominazione Residuo zuccherino (g/l)
⦁ Pas dosé o Dosaggio zero ⦁ < 3
⦁ Extra brut (molto secco) ⦁ ≤ 6
⦁ Brut (secco) ⦁ < 12
⦁ Extra dry (gusto secco arrotondato da lieve nota dolce) ⦁ 12-17
⦁ Dry o Sec (abboccato che significa “appena/poco dolce”) ⦁ 17-32
⦁ Demi sec (gusto amabile ovvero con nota dolce nettamente percettibile) ⦁ 32-50
⦁ Dolce o Doux (la dolcezza è predominante) ⦁ >50